Categorie
Senza categoria

Diminuisce la popolazione di Modena nel 2020, 186.104 abitanti. Sono 350 i morti in più a causa del Covid-19. Calano significativamente le nascite, 200 in meno rispetto alla media degli ultimi 5 anni.

La popolazione residente a Modena al 31 dicembre 2020 ammonta a 186.104 abitanti, in calo rispetto l’anno precedente (637 persone in meno. -3,4 per mille).
Il saldo migratorio è positivo (+398 unità), in calo però rispetto alle +981 unità del 2019.
Durante l’anno della pandemia i processi migratori si sono fermati in tutto il mondo e anche a Modena sono arrivati in totale meno immigrati.
Il saldo naturale è assai negativo (-1.035 unità, 1.316 nati e 2.351 decessi) circa il doppio rispetto al 2019 quando fu di -547 unità (1.471 nati e 2.018 decessi).
L’impatto della mortalità da Covid sul saldo naturale si riscontra nei mesi di Marzo (-161 unità, 107 nati e 268 decessi), Aprile (-109, 99 nati e 208 decessi), Novembre (-174, 98 nati e 272 decessi) e Dicembre (- 150, 106 nati e 266 decessi); nei restanti mesi la mortalità si può considerare in linea con la media dei cinque anni precedenti.
L’eccesso di mortalità dovuta al Covid 19 si può stimare in circa 350 unità o il 17,5% in più (differenza tra media 2015 – 2019, 2.019 unità e dato 2020, 2.351 unità).
Calano del 13% anche le nascite da 1.514 (dato medio anni 2015 – 2019) a 1.316 del 2020, con una perdita di circa 200 nuovi nati.
Sul calo delle nascite non ha impattato tanto la pandemia quanto la mancanza di giovani in età riproduttiva e il basso indice di fertilità.
Mentre l’eccesso di mortalità rispetto ai trend naturali è sicuramente un fatto straordinario, il calo dei nuovi nati, secondo tutti i demografi, si acuirà nel 2021 e negli anni a seguire a causa del protratto senso di vulnerabilità e insicurezza causato dalla pandemia.
Alcuni già parlano di generazione del Baby Bust per contrapporla a quella dei loro nonni detta del Baby Boom.

Sotto la piramide delle età del comune di Modena. Come si osserva i Baby Boomers (età 45 – 64 anni) sono la fascia di popolazione più ampia e sono quasi il doppio di quelli con meno di 19 anni.
Fra 30 anni se le tendenze non variano il saldo naturale sarà negativo di circa 2.000 unità all’anno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.