Categorie
Senza categoria

“L’economia cinese ha raggiunto nuove vette”: come il rallentamento economico viene riportato dai media cinesi e da quelli internazionali

IMG_20181104_131806

  • L’economia cinese sta crescendo al ritmo più lento da 30 anni
  • In che modo i media cinesi e quelli internazionali riportano la notizia

DSC05265

Il rallentamento dell economia cinese è tra le notizie piu’ trattate dai media internazionali, con i lettori incuriositi dalla guerra commerciale in corso con gli Stati Uniti.

Il fatto: l’economia cinese è cresciuta del 6,6% nel 2018 dal 6,9% del 2017, il tasso di crescita più lento dal 1990, anno dell’embargo dopo i fatti di Tienanmen.
Come è stato riportato in Cina?

People’s Daily
Titolo: superati i 90 trilioni di yuan! L’economia cinese ha raggiunto nuove vette
Estratto: “La stima del PIL cinese nel 2018 è stata di 90.309 miliardi di yuan, superando per la prima volta il livello storico di 90 trilioni di yuan e rimanendo la seconda economia più grande al mondo. Il tasso di crescita annuale del PIL cinese è stato del 6,6% nel 2018, superando l’obiettivo di crescita del governo del 6,5%. L’economia cinese ha contribuito per quasi il 30% alla crescita economica globale ed è il maggiore contributore alla crescita globale”.

Cosa ha detto la stampa straniera?

Australian Financial Review
Titolo: l’economia cinese affronta il suo anno più difficile da oltre un decennio.
Estratto: “L’economia cinese affronta il suo anno più difficile in più di un decennio con alcuni economisti che stimano una crescita reale per il 2019 del 4% come conseguenza del deterioramento della fiducia dei consumatori, un rallentamento del settore manifatturiero e la guerra commerciale di Donald Trump“.

DSC05466

Tasso di natalità
Perché è importante: i timori di un calo del tasso di natalità alimentano le ansie a lungo termine sui cambiamenti demografici della Cina. Un’invecchiamento della popolazione con meno forza lavoro ha implicazioni negative sull’economia.

Il fatto: le nuove nascite in Cina sono scese a 15,23 milioni l’anno scorso, le più basse da quando la Cina ha allentato la politica del figlio unico nel 2014.  secondo i dati ufficiali i nuovi nati continuano a scendere da tre anni: da 17,86 milioni nel 2016 e 17,23 milioni nel 2017, a 15,23 nel 2018.

Come è stato riporato in Cina?

Xinhua News Agency
Titolo: la popolazione cinese è ancora in un periodo di crescita relativamente stabile
Estratto: “Li [Xiru, capo delle statistiche demografiche e del lavoro presso l’Ufficio Nazionale di Statistica] ha affermato che la “politica dei due figli” ha svolto un ruolo positivo nell’aumentare il tasso di fertilità, il numero di secondi geniti ha ampiamente compensato l’impatto del numero in calo dei primogeniti.
“Ha aggiunto che la Cina sta ancora godendo del dividendo demografico, con una forza lavoro sufficiente, anche se la popolazione in età lavorativa è diminuita e la popolazione totale sta invecchiando”.

Cosa ha detto la stampa straniera?

The Irish Times
Titolo: il tasso di natalità della Cina scende al livello più basso in 60 anni
Estratto: “Il numero di bambini nati in Cina è sceso al livello più basso in quasi 60 anni nel 2018, un segno che il tasso di natalità sta rallentando nella nazione più popolosa del mondo nonostante gli sforzi per incoraggiare più nascite.“
“I dati sulla popolazione aumentano le crescenti preoccupazioni sulla seconda maggiore economia mondiale. L’economia cinese è cresciuta del tasso più lento dalla crisi finanziaria del 2009”.

Job seekers attend an open air job in Shijiazhuang

Disoccupazione
Perché è importante: mantenere basso il tasso di disoccupazione in Cina è una priorità chiave per il governo di Pechino, dato che le perdite in massa di posti di lavoro potrebbero portare a disordini sociali.
Il fatto: il tasso di disoccupazione nelle aree urbane si è attestato al 4,9% a dicembre 2018, lo 0,1% in meno rispetto a dicembre dell’anno precedente, secondo i dati della NBS.

Come è stato segnalato in Cina?

CCTV
Titolo: Nuovi cambiamenti nell’occupazione in Cina
Estratto: “Il mercato del lavoro in Cina ha mantenuto il suo sviluppo stabile nell’ultimo anno. Il numero di nuovi posti di lavoro nelle aree urbane ha raggiunto un livello record, stimolando la crescita economica e sostenendo la stabilità sociale. La situazione occupazionale è migliorata grazie a migliori fondamentali economici. Nell’ultimo anno, la struttura dell’economia cinese ha continuato a migliorare, mentre la qualità e l’efficienza sono aumentate, generando più posti di lavoro, stabilizzando l’occupazione e guidando l’ottimizzazione della qualità del lavoro”.

Cosa ha detto la stampa straniera?

The Diplomat (US)
Titolo: il rallentamento della Cina sta iniziando a colpire dove fa male: l’occupazione
Estratto: “La crescente pressione al ribasso sull’economia domestica cinese ha reso la situazione occupazionale particolarmente grave”.
“La realtà conferma la triste situazione occupazionale in Cina. Il settore internet sta vivendo una fase di recessione. Baidu, Alibaba e Tencent, i colossi cinesi di Internet, sono un posto desiderabile per chi cerca lavoro. Ma la notizia di Alibaba che ridimensiona la campagna di reclutamento nei campus ha causato un putiferio su internet. Allo stesso tempo, si è diffusa la notizia che Baidu e JD.com hanno interrotto il reclutamento nei social networks e che Tencent licenzierà circa 6.000 dipendenti.”

DSC07499Commercio
Perché è importante: la Cina, dal luglio 2018, è impegnata in una guerra tariffaria con gli Stati Uniti. I dati commerciali, che misurano le esportazioni e le importazioni del paese, sono quindi attentamente analizzati.
Il fatto: a dicembre, le esportazioni totali sono scese a 221,25 miliardi di dollari USA, in calo dell’1,4% da novembre e del 4,4% rispetto allo stesso mese del 2017, secondo i dati dell’amministrazione doganale cinese.
Tuttavia, le esportazioni cinesi complessive per il 2018 sono state le più alte in sette anni e il surplus commerciale con gli Stati Uniti ha raggiunto livelli record, sostenuto dai forti guadagni del primo semestre e dagli effetti dell’anticipo degli ordini nel secondo semestre.
Entrambi questi dati sono stati rilasciati contemporaneamente.

Come è stato segnalato in Cina?

Xinhua News Agency:
Titolo: superato 30 trilioni di yuan! Il volume del commercio estero della Cina ha raggiunto il livello record nel 2018
Estratto: “Il volume del commercio estero della Cina ha raggiunto il livello record nel 2018, con un aumento del 9,7 per cento rispetto al picco precedente pubblicato nel 2017.”
“Il paese dovrebbe mantenere la sua posizione come il più grande trader di beni al mondo”, ha detto Li Kuiwen, portavoce dell’amministrazione doganale cinese. Li ha detto che il governo cinese ha adottato misure efficaci lo scorso anno per sostenere lo sviluppo stabile del commercio estero e sta affrontando egregiamente i profondi cambiamenti nella situazione esterna. “Il commercio estero rimane stabile e ha visto progressi”, ha affermato.

Cosa ha detto la stampa straniera?

The Japan Times
Titolo: le esportazioni cinesi a dicembre hanno registrato la più grande contrazione in due anni, aumentando i rischi per l’economia globale
Estratto: “Le esportazioni cinesi inaspettatamente sono diminuite al più alto tasso degli ultimi due anni a dicembre, mentre anche le importazioni si sono contratte, indicando un’ulteriore debolezza nella seconda più grande economia mondiale nel 2019 e il possibile deterioramento della domanda globale. In aggiunta alle preoccupazioni dei responsabili delle politiche econommiche, i dati di lunedì mostrano anche che la Cina ha registrato il più grande surplus commerciale con gli Stati Uniti nel 2018, il che potrebbe spingere il presidente degli Stati Uniti Donald Trump a contraccambiare nella loro aspra controversia commerciale “.

DSC05124

Vendite al dettaglio
Perché è importante: mentre la Cina tenta di spostare il suo modello di crescita da uno che è alimentato dal commercio estero, investimenti e infrastrutture, a uno costruito sul consumo interno, queste cifre sono un barometro di come sta procedendo questa scelta politica.
Il fatto: le vendite al dettaglio annuali di beni di consumo sono cresciute del 9,0% nel 2018, più lentamente del tasso di crescita 2017, che era del 10,2%.

Come è stato segnalato in Cina?

Xinhua News Agency
Titolo: Costruire un potente mercato interno, come i consumi stimolano la crescita economica.
Estratto: “Le vendite al dettaglio annuali della Cina hanno superato i 38 trilioni di yuan nel 2018, riaffermando la importanza dei consumi come motore principale per la crescita economica. La spesa per consumi finali ha contribuito per il 76,2% alla crescita del PIL lo scorso anno, con un aumento di 18,6 punti percentuali rispetto al 2017.”
“i consumi interni sono stati la forza trainante della crescita economica per cinque anni consecutivi, superando gli investimenti e le esportazioni. I consumatori spendono di più per i servizi, il che aumenterà le dimensioni e migliorerà la struttura del mercato”

Cosa ha detto la stampa straniera?

The Guardian (Regno Unito)
Titolo: consumatori divengono più cauti mentre accusano il colpo del rallentamento dell’economia cinese
Estratto: “Per le molte aziende che dipendono dalla capacità di spesa della classe media cinese, l’inverno è già arrivato. Dopo decenni di crescita a rotta di collo, la seconda economia più grande del mondo sta rallentando e i consumatori cinesi stanno accusando il colpo.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.